Verruche nei bambini: come eliminarle in modo naturale

Le verruche sono piccoli calli che spesso si manifestano sulla pelle, con escrescenze causate da un virus facente parte della famiglia del papilloma, aventi diverso aspetto: pelle arrossata o grigiastra, con tanto di puntino nero al centro, o meno.

Le verruche possono colpire i grandi ma in particolare i bambini, che in genere frequentano piscine o comunque ambienti con un alto tasso di umidità e caldo, e possono comparire in diverse parti del corpo: dai piedi, pianta compresa, alle mani, oppure sulle braccia e le ginocchia, ma anche al viso. Non molto piacevoli alla vista, c’è da dire che però le verruche non sono pericolose ma che avendo natura virale, oltre ad essere contagiose, sono recidive, per cui tendono a ricomparire nello stesso soggetto anche a distanza di tempo ed anche, nello stesso punto!

Ma come si trasmettono le verruche?

Si trasmettono semplicemente attraverso il contatto fisico ed attraverso il contatto con lo stesso ambiente, calpestato in precedenza da una persona che ne sia infetta; motivo per cui, è sempre caldamente consigliabile utilizzare in piscina le ciabatte, con la raccomandazione al bimbo, di non toglierle mai!

Ma si possono eliminare le verruche? E come?

Ebbene, eliminare le verruche richiede pazienza e costanza, in quanto, benchè il nostro sistema immunitario può farlo, necessita di tempo; elemento che inizia però a scarseggiare, allor quando la verruca inizia ad essere dolorosa. Una condizione non così inusuale come si può pensare, perchè spesso accade che una verruca, da indolore, passi a creare fastidi, decisamente non indifferenti.

Ovviamente per eliminare una verruca è bene rivolgersi agli specialisti del settore, ma ecco di seguito alcuni consigli delle nostre nonne, più o meno efficaci:

  • applicare un nastro adesivo tessile sulla verruca per 6 giorni, trascorsi i quali, andrebbe tolto, salvo poi immergere la verruca in acqua calda e trattarla con della pietra pomice, ripetendo il tutto, fino a risultato ottenuto;
  • applicare sulla zona interessata dalla verruca un batuffolo di cotone imbevuto nell’aceto di mele, tenendolo premuto per circa 2 ore al giorno;
  • applicare sopra le verruca una fettina di aglio, tenendola ferma con un cerotto per 6 giorni, avendo l’accortezza di sostituirla ogni giorno;
  • il latte derivante dal fico, ossia il lattice che fuoriesce dall’albero, può essere applicato frequentemente sulla verruca.

Lascia un commento